Pagine

domenica 25 luglio 2010

Perché Hank Williams (Sr.)

Ci sono cose che si avvertono a pelle, come nel caso del mio interesse per la musica di Hank Williams (Sr.).

In questa mia attenzione c'é anche, come molte volte accade, qualcosa di casuale.La svolta, se così si può dire, fu nell'acquisto di un librettino - ben fatto, per la verità - dedicato alla storia del rock, che acquistai per ingannare la noia di un lungo viaggio in treno di tanti anni fa'.

Fu così che alcune canzoni, conosciute in versione cover, ebbero per me un altro significato, come "Cold, cold hearth", che, cantata dal suo autore, si accomuna per intensità lirica alla "Are you lonesome tonight?" nella sua veste originale e - si scusi l'azzardo - anche alla superba "Voce ‘e Notte".

Più o meno nello stesso periodo vidi in televisione per la prima volta il film "L'ultimo spettacolo" di Peter Bogdanovich, elegia di un America povera e perdente degli anni della guerra di Corea, contrappuntata in momenti salienti dagli annunci radiofonici di canzoni del Williams.

Davanti a me si intrecciano, ogni volta che rivedo la pellicola, storie amare, che forse solo un regista europeo ai suoi esordi statunitensi poteva realizzare, con le vicende parimenti dolenti cantate con voce inconfondibile da quel grande del country.

L'artificio di una canzone di Williams diffusa da una radio compare anche in "Duel", se non erro film di esordio di Spielberg, e in tante altre opere, segno di un autentico radicamento popolare del folksinger.

Sto discorrendo di fatti e situazioni, più vicini ad una sensibilità europea, di quel grande paese, complicato ed irto di contraddizioni, che sono gli Stati Uniti. Altri autori ed altri artisti, soprattutto in altri campi, offrono la medesima impressione.

Tornando al Williams, aggiungerò che l'opuscolo di cui ho già detto non gli ha reso completamente onore per quanto riguarda la tragica vicenda personale, in quanto tacitamente ne equiparava la sorte ai vari Jimi Hendrix, Jim Morrison, Janis Joplin.

Qualche volta Wikipedia serve. Se a qualcuno interessa lì può rinvenire rapidi, ma significativi cenni sulla vita di Hank Williams, travagliata soprattutto da una grave malattia: una vita sufficientemente emblematica di quell'America minore e misconosciuta, che non credo di avere solo io nel cuore.

Nessun commento: