Pagine

mercoledì 29 febbraio 2012

Il Lago Maggiore e...


Scambiando fotografie di vario genere con l'amico Pietro di Bordighera, mi é venuto in mente che a volte ritagliando da alcune delle vecchie i/il personaggi/o raffigurati/o, in questo caso io bambino, lo scorcio panoramico risulta più interessante per il corrispondente. E così ho fatto per uno scatto riguardante il Lago Maggiore, che risale all'estate del 1959.


Durante le mie operazioni di ricerca mi sono imbattuto in questa immagine (rimasta qui come era, senza ritaglio!) del 1966 del Lago di Caldonazzo, in Valsugana, Trentino. Non fidandomi più della mia memoria, ma soprattutto di essere stato io al tempo a fare questa fotografia (con la vecchia Nettar di famiglia mi bloccavo ancora anni dopo!), intanto ho controllato sul Web la località. E poi mi sono detto che di sicuro gli scatti li facevo compiere a qualcuno che era in mia compagnia. Questa, comunque, Pietro deve ancora vederla.


Questa, "ritoccata", di Parigi (1969), mi sa che gliela manderò presto.


Perché della cara Ville Lumiére qualcosa lui mi ha già mandato, come per il monumento (davanti all'Opera Bastille) a Charles Garnier, vecchio amico di Bordighera.


Anche se in questa occasione mi sono trattenuto dall'affrontare un tema a me abituale, quello della mia zona (Bordighera, Ventimiglia ...), alla fine per concludere il discorso ci devo pur tornare. Qui sopra si può notare un tramonto ripreso da casa mia il 21 gennaio scorso. Ce ne sono di migliori e immortalati con migliori fotografie. Forse qualche altra volta li pubblicherò. Ma quello fatto da me lo evidenzio adesso, perché é stato il primo scatto che ho ... esibito all'amico Pietro, in ... cambio di uno suo con soggetto similare!



42 commenti:

Sileno ha detto...

Affascinanti memorie fotografiche.
Ciao

Carolina Venturini ha detto...

Un tuffo nella storia molto dolce.

I am ha detto...

Ciao Adriano, un saluto da Roma.

Belle le foto!

Grazia ha detto...

Bella l'idea di scambiarsi foto e ricordi. E' un bel modo per procedere nell'amicizia: le foto possono equivalere a confidenze fatte con grande pudore.
Grazie per il tramonto !

Tomaso ha detto...

Caro Adriano come sempre un post molto interessante.
Buona giornata amico.
Tomaso

Zio Scriba ha detto...

Per quanto riguarda il Lago Maggiore, potrei quasi fare gli onori di casa... :D
E devo dire che quel bianco e nero un po' sfocato, pur essendo un interessantissimo reperto, non rende giustizia alla meraviglia rappresentata da quelle tre piccole isole... :D

Un abbraccio!

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Queste foto sono perle di storia.

petrolio-muso ha detto...

azz che tramonto! ;)

Sara ha detto...

Fantastiche foto! e poi il tuo modo di accompagnarci è davvero speciale, sei l'uomo dei particolari!

Alligatore ha detto...

Fantastiche immagini a partire dal lago dello zio a quel tramonto da favola.

nico ha detto...

Davvero splendide queste foto Adriano! Soprattutto le prime due per me! Infatti al Lago Maggiore sono molto legato per averci passato tanti weekend quando abitavo a Milano, mentre...il bellissimo lago di Caldonazzo l'ho visto per la prima volta nel dicembre 2010 con Maria, e mi ha letteralmente conquistato! Grazie Adriano!!!

nico ha detto...

Ally, "lago dello zio" è bellissimo :)

riri ha detto...

Direi che anche se è un primo scatto quel tramonto è bellissimo!!Un abbraccio

enri ha detto...

Sono sempre belle le foto che posti.
Ho vissuto molti anni a Como, conosco il lago Maggiore, ma quello che preferisco, anche per motivi campanilistici,è il lago di Como :-)
Buona giornata
enrico

upupa ha detto...

Bellissime foto...conosco questi posti attraverso le tue immagini, ti sembra poco????????!!!!!!!!!!!!!!!

Rita Baccaro ha detto...

dai no... perchè hai tolto l'immagine di te bambino??? :-))

Mamma mia che bel panorama mozzafiato si gode dalla tua casa. che splendidi colori nella foto di quel tramonto! Figuriamoci cosa possono essere le foto che definisci migliori di questa!!!!!!!!!!!!

Pupottina ha detto...

buongiorno Adriano
non ci crederai ma non sono mai stata sul lago maggiore.... dovrei viaggiare di più e visitare tanti luoghi.
le tue foto del passato mi hanno affascinata... per non parlare dell'ultima con il tramonto, davvero stupendo!!!

Carlo ha detto...

... nonostante vi siano delle foto in b/n davvero speciali, questa volta è quella raffigurante il tramondo di fine gennaio ad avermi "catturato". E visto che annunci anche scatti "migliori", aspetto!

Ciao Adriano, buona giornata.

Ernest ha detto...

piene di fascino!

La lanterna dei sogni ha detto...

Il lago della memoria...
Buona giornata!

ombreflessuose ha detto...

Caro Adriano, i tuoi post sono come buone medicine. Il tuo tramonto porta l'anima a sognare.
Ti ringrazio di cuore
Mistral

Tiziana Bergantin ha detto...

Quella di Parigi è immutabile e quel tramonto è da favola.

Tina ha detto...

Il tramonto da incanto, colori che si trovano solo nelle aurore boreali.

Buon pomeriggio Adriano ;-))

il monticiano ha detto...

E tu dici che sai fotografare poco?
Io allora che non lo so fare per niente che decisione prendo, mi suicido?
A me sembra un dipinto. è bellissimo quel tramonto.

Rosa ha detto...

ciao Adriano un tramonto stupendo, complimenti, sembra un quadro, molto particolare, grazie anche per le altre immagini, retro' , in bianco e nero sono piu' suggestive.) ciao a presto rosa buona serata.

Ambra ha detto...

Che passione le foto d'epoca! Senza dimenticare poi i tramonti!

Adriana Riccomagno ha detto...

Caspita, la foto del tramonto - senza nulla togliere alle altre - è da rimanere senza fiato!

nella ha detto...

Fotografie storiche ... la tua caro Adriano ha qualcosa di impalpabile ed indefinito che vale la pena scoprine ancora... Grazie per l'iscrizione , ne sono onorata.. ed un amichevole abbraccio!

Carolina ha detto...

Buongiorno Adriano, sono entusiasta di queste fotografie, ricordati di me mia madre ei miei nonni. Mi fa nostalgia... I loro ricordi sono meravigliosi. E 'bello passare qui. Un abbraccio dall'Argentina nella amata Italia.

Krilù ha detto...

Io amo molto le vecchie foto in bianco e nero, ma devo ammettere che senza il colore questo splendido tramonto non avrebbe dato le stesse sensazioni.

Tomaso ha detto...

Caro Adriano passa da me che c è qualcosa per te.
Buona notte caro amico.
Tomaso

Gabe ha detto...

bello il tramonto,ma le foto in bianco e nero sono veramente fascinose,buona domenica Adriano

lui ha detto...

ciao..che belle fotografie.... ricordi..stupendi...ciao..luigina

Blackswan ha detto...

Ti invidio.Da casa tua riesci a fotografare un tramonto così bello.Da casa mia, nemmeno lo riesco a vedere il tramonto :)

Gianna ha detto...

Tramonto strepitoso, Adriano.

Chris ha detto...

Ciao Adriano, moltissime sono state le volte che ho visitato il lago di Caldonazzo, da giovane andavo a farmi il bagno con gli amici nelle sue acque gelide.Sono molto molto affascinato dalle foto con alcuni decenni, mi piace molto paragonarle ad altre recenti.Cosi' facendo, i cambiamenti ambientali principalmente effettuati dall'uomo spiccano all'occhio ma il momento nel quale la foto viene scattata, viene imprigionato nella macchina fotografica per sempre.

Ambra ha detto...

Ciao Adriano. Quando hai tempo dovresti fare un salto da me. Nel post di oggi c'è qualcosa che ti riguarda.

giacy.nta ha detto...

Tramonto eccezionale. Sotto una coltre così impossibile non sentirsi nel migliore dei mondi possibili.

Alberto ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
silviomini ha detto...

In realtà credo che questo tramonto sia molto bello. Non c'è il solito "romantico" gioco di colori, ma anche il soggetto che si inserisce nelle nuvole come in un morbido abbraccio. Se fossi in te, tenterei anche un bianco e nero della stessa immagine: ne verrebbe un contrasto luce/ombra da Ansel Adams.

enrico ha detto...

Accidenti proprio nel 1966 sono andato al lago di caldonazzo in vespa con un amico. Era una delle mie prime uscite fuori dal guscio!

Elio ha detto...

Ciao Adriano, mi accorgo che è un bel po' di tempo che non passo da te e me ne scuso, visti i tuoi continui interventi sui miei post. Sono un po' impegnato con una traduzione e quindi cerco di fare il possibile.
Questo però mi ha dato l'occasione di gustare le tue ultime pubblicazioni (una meglio dell'altra) leggendo delle cose che non conoscevo. E' vero che non si può sapere tutto e tu colmi la mia ignoranza in materia. Un cordialissimo saluto.