Pagine

martedì 26 giugno 2012

Il profumo delle jacarande

Quest'anno mi sono fatto cogliere alquanto impreparato dalla fioritura delle jacarande. Sono già avvolte dal delizioso, originale profumo che, pur permanendo per mesi, nel mio empirismo é sintomo anzitutto della caduta di quei petali che non rimangono a lungo sui rami.
Mi sono dimenticato di chiedere conferma o lumi su questi particolari circa una settimana fa all'amico giardiniere, che, fermatosi per parlare con me di tutt'altro, equivocando, mi redarguiva bonariamente per le mie pregresse disattenzioni a questo albero, mentre io in effetti mi rammaricavo a quella data di non avere ancora fatto fotografie in proposito. Del resto, diverse persone di questa zona di Riviera Ligure, pur dotate di pregevoli giardini, mi hanno confermato di essersi accorte da poco dell'attecchimento dalle nostre parti di quelle belle piante esotiche.
E a volte le jacarande più spettacolari sono situate in terreni privati, quindi, non agevoli da ammirare da vicino. Scorgendone per la prima volta - le scoperte in tal senso sono continue - una da lontano - una vera nuvola di colore! - in un paesino dell'entroterra, un altro amico me ne voleva precisare il nome in palissandri, termine che pur conoscevo ma che non torna usuale nelle conversazioni correnti.
Ne riportavo un'altra informazione con la quale coglievo di sorpresa l'amico giardiniere, rivisto, sempre per caso, l'altro ieri. Che quelle piante erano state introdotte a pochi chilometri dal mare già prima della seconda guerra mondiale (inesorabilmente falcidiate dal gelo di inverni più rigidi di altri: dal che deduco una continua ripiantumazione di nuovi esemplari).
Mentre la jacaranda dell'ultima immagine é stata proprio collocata anni fa dall'amico giardiniere, che lamenta oggi trascuratezza in merito da parte del Comune di Bordighera.



34 commenti:

Massimo Caccia ha detto...

Colori e profumi di una terra...buon giorno!

Francesco Zaffuto ha detto...

un colore particolare che pare adagiarsi sull'azzurro del cielo

Adriana Riccomagno ha detto...

Sono meravigliose! Non sapevo si chiamassero jacarande...

Tomaso ha detto...

Il profumo che ci inebria è sempre buono perché ci fa capire che la natura continua, belle le foto.
Buona giornata cara Adriano.
Tomaso

Lara ha detto...

Mi sembra tutto un bel sogno, caro Adriano.
Tu poi sai descrivere così bene, che la foto aggiunge appena un tocco in più.
Grazie e buona giornata :)
Lara

Gianna ha detto...

Belle e profumate piante, di cui non conoscevo il nome.

Rita Baccaro ha detto...

Splendido questo albero quando la chioma è tutta in fiore. Un incanto e chissà che bel profumo.
Ammetto la mia ignoranza, non ne avevo mai sentito parlare. Grazie a te, imparo tante belle cose.

Il Ripostiglio ha detto...

che pianta meravigliosa! e che colori!!!! peccato che attraverso le immagini non arrivi anche il profumo!!

Giada ha detto...

Ti invidio un pochino, perchè anche a me piacciono molto, ma nella mia zona l'inverno è troppo rigido per le jacarande... l'unico albero un pochino simile che abbiamo è la Paulownia, ma i suoi fiori non sono profumati!
Ciao Adriano, a presto!!

il monticiano ha detto...

Ed ecco che grazie a te ho scoperto il nome di questi fiori profumati che mi pare di avere intravisto qualche volta ma non ricordo dove.
Dalle belle foto mi pare di capire che fioriscono su alberi abbastanza alti.

Carlo ha detto...

Pur essendo un appassionato di giardinaggio, non conoscevo questo alberello dalla fioritura magnifica! Sono andato a curiosare su un sito di giardinaggio di quelli che consulto abitualmente: ho qualche dubbio che, da me, possa resistere alle gelate improvvise e alle nevicate che, da qualche anno, si sono fatte più frequenti.

Ciao Adriano e buon pomeriggio. Per quanto riguarda la "trascuratezza" dell'amministrazione comunale, denunciata dal tuo amico giardiniere... posso assicurarti che sul "tema", purtroppo, la cattiva abitudine è diffusa. Sembra proprio che il verde, nelle nostre città, si possa trascurare senza troppi rimorsi.

Grazia ha detto...

Le ultime jacarande che ho visto sono state nel mio viaggio in Argentina. Che grande nostalgia che mi fai venire e che piacere sapere di trovarne così vicino a casa!

Enrico zio ha detto...

Belle piante, belle foto e mi unisco a coloro che come me non conoscevano il nome di questi alberi.
Ciao buona serata
enrico

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Che meraviglia!

giacy.nta ha detto...

Nome, colore, profumo: ogni cosa rende cara questa pianta!
Ciao, Adriano; buona giornata!

riri ha detto...

Un bel profumo nei miei ricordi. Buona estate caro Adriano, un abbraccio.

Ernest ha detto...

si sente da qui
un saluto

petrolio-muso ha detto...

fiore ispiratore di poesia! ;)

Sara ha detto...

Fatti raccontare ancora qualcosa dal tuo amico giardiniere, lo sai che adoro la vegetazione che c'è dalle tue parti!

nella ha detto...

Che pianta meravigliosa.. Non avevo mai fatto caso a questo delizioso fiore lilla( tinta da me amata molto) nel nostro territorio. Ma dove ho la testa ,caro Adrano.... Grazie per questo profumo che ci hai donato..Abbraccio!

Krilù ha detto...

Che albero spettacolare è la jacaranda!!!
Come per tantissime altre piante, da appassionata di botanica ne conosco l'aspetto, l'origine e le caratteristiche, ma mi dolgo di non averla mai vista dal vero e quindi di non conoscerne il profumo.

❀~ Simo ♥~ ha detto...

che esaltante maestosità, grazie per questo spettacolo inusuale per i miei occhi
Buon fine settimana!

Guard. del Faro ha detto...

Jacarande...
un nome esotico, ma anch'io confesso di non averne mai sentito parlare.
"I fiori che coltivo" il verso presente nella mia video poesia è solo una metafora riferita alle attività che prediligo e che sto per lasciare; infatti sto per allontanarmi da casa per un lungo periodo. Al momento non so se la mia Internet key mi assisterà, dunque non posso assicurare che continuerò a mantenere i contatti con gli amici, fra i quali anche tu.
Un cordialissimo saluto.

Carmine Volpe ha detto...

ora quando cammino in zona le guarderò con altri occhi

nico ha detto...

E' inutile Adriano dirti ancora quanto siano belli i tuoi post! Per non parlare del fatto che non si finisce mai di scoprire con te...le jacarande le ho sempre viste, annusate e ammirate parecchio, ma solo ora scopro quel è il loro nome :)

artista sem pena ha detto...

Il "jacarandá" (è scritto così in portoguese, ma è una parola di origine nativa dei popoli di sud america)è un albero tipico di Brasile.Forse è stato portato in Italia per i soldati brasiliani nella seconda guerra...

Ambra ha detto...

Sono tutte belle, ma quest'ultima è una meraviglia!
P.S. - Ma sai Adriano che un tuo bellissimo commento al post "Che cos'è la poesia?" era finito nello spam? L'ho scoperto questa sera. Per fortuna ogni tanto controllo e prima di cancellare lo spam, guardo con attenzione, ora era tanto che non lo facevo.
Che cosa avrai mai scritto per finire nello spam?
Faccio ammenda. Ti ho ripristinato.

Chris ha detto...

A volte i profumi fanno si che mi ricordi di momenti felici che ho passato anche quando ero giovanissimo. In un istante rivivo belle sensazioni e le riprovo, il tutto innescato dal profumo di una pianta, di un bosco o di un fiore...

upupa ha detto...

Che meraviglia!!!!!!!!!!!!!!!!!Non la conoscevo...devo informarmi se dalle mie parti può sopravvivere!!!!!!!!!!!!!!!

skip ha detto...

Ce ne sono due molto belle e grandi sia ai Giardini Hanbury che sul lungomare di Sanremo.Una pianta splendida nel periodo della fioritura.

sirio ha detto...

E' un bellissimo albero, che - nelle mie modeste incursioni in Liguria - non avevo mai avuto modo di ammirare.

Pupottina ha detto...

un incanto queste foto!!!!
meravigliosa questa vegetazione!

agnese ha detto...

Ah, quanto la natura con i suoi colori ci riconcilia ogni giorno con i nostri inciampi! Bellissime fioriture

La lanterna dei sogni ha detto...

Meraviglia di profumi e colori di questa maestosa pianta tropicale.

Buona domenica!