Pagine

mercoledì 8 agosto 2012

Strumenti musicali a Seborga

Avevo accennato all'Esposizione di strumenti musicali di Seborga (IM). L'altro giorno risalendo al paese ho visto che nei pressi di questa sorta di incrocio della provinciale con il carruggio che qui sopra si può notare ci sono dei nuovi piccoli parcheggi, che mi sembrano pubblici. E da quella salitella in pochi metri si é alla sede di quella Raccolta.
Edificio, come si potrà notare, ristrutturato di recente. Ma forse certi dettagli sono ininfluenti.
Un'ala, funzionale, della Mostra.
Un dettaglio. Strumenti dei primi del 1800, in ogni caso. L'avevo già detto che sono più di 250? La qualità delle immagini, stante la chiusura delle vetrinette, lascia un po' a desiderare. Ma in quell'occasione si abbinava una certa mia fretta di raggiungere il mio amico che mi aspettava con l'esigenza di non intralciare la visita di altre persone. D'altronde mi sembra sussistano sufficienti motivi per motivare una capatina da quella parti. Di sicuro le mie successive, da compiere con più attenzione.
Giuliano Fogliarino, di cui ricordavo gli inizi giovanili della sua raccolta di strumenti musicali, che, incrementata negli anni, é diventata, come si sarà compreso, di valenza pubblica, mi aveva prima ricevuto a casa sua, da dove, in giornate di buona luce naturale - non come quella del mio incontro -, si godono panorami mozzafiato. Ma già solo quello che si può scorgere su quella terrazza comporta altri spunti, visto che Giuliano si occupa di diverse cose...



16 commenti:

Adriana Riccomagno ha detto...

Questa esposizione la vorrei proprio vedere!

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Interessante!

mr.Hyde ha detto...

Eh, si..deve essere veramente interessante..Gli strumenti musicali sono un'altra cosa che ha sempre fatto parte della mia vita!

Sileno ha detto...

E penso che a Seborga, oltre all'interessantissima esposizione di strumenti musicali, al panorama mozzafiato, ci sia pure un penetrante profumo di frittura di pesce.
Ti invidio!

zefirina ha detto...

veramente deliziosa questa mostra

Massimo Caccia ha detto...

Interessante raccolta! Un luogo da visitare, per come lo hai descritto.
Buona giornata

Gianna ha detto...

Notizie sempre interessanti, Adriano.

Blackswan ha detto...

L'ennesima chicca dai tuoi infiniti archivi.Una meraviglia. Prima o poi un giro dalle tue parti lo devo fare.

gattonero ha detto...

Tutto quello che pubblichi è fresca rugiada in questa estate bollente.
Quegli strumenti così antichi sarebbero da accarezzare con devota sensualità.
Ciao.

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

Prima o poi ci verrò a Seborga....dopo la morte di Re GIorgio...sono curiosa di vedere come vanno le cose. ciaoo Adriano

Grazia ha detto...

Strumenti musicali, paesaggio, il fresco di un po' di vento e del verde: un posto da visitare, di sicuro!

Alligatore ha detto...

Come sempre preciso e puntuale ...ottimo spunto musicale, tra l'altro.

nella ha detto...

Un'altra scoperta eccezionale del nostro Adriano!

adriana ha detto...

particolare come esposizione, davvero interessante

Pierrot ha detto...

L'éternité est ici.

Pupottina ha detto...

gli strumenti musicali hanno sempre il loro fascino.
questa mostra è un'esposizione stupenda. mi dispiace non averla visitata personalmente anche io ;-)