Pagine

martedì 22 febbraio 2011

Continua ...

Sì, molte cose che vado a raccontare mi stanno proprio capitando sulla passeggiata a mare di  Bordighera di cui ho parlato l'ultima volta, che darò d'ora innanzi spesso per scenografia scontata, ma di cui non avevo fornito la visuale lato Ventimiglia/Francia. Sopperisco subito con una fotografia "vintage", la cui presa di possesso chiarisco tra breve, e l'accompagno con un'altra, indubbiamente ... più recente, ma di modesta fattura tecnica, proveniente com'é dalla ... mia produzione.
Il fatto é che, viste su Facebook le fotografie dei pescatori locali risalenti al 1880 di cui ho già qui dato notizia, un amico si é subito premurato di dirmi che mi avrebbe mandato una serie di immagini anch'esse storiche, con annessa licenza di ampia pubblicazione. E così é subito stato.
Si era intanto convenuto che quelle fotografie di pescatori sono più uniche che rare.
Ventimiglia, Marina  San Giuseppe negli anni '20
Discorrendone qualche giorno dopo - ma non sulla promenade, almeno in quella occasione! - con un altro amico, ne ricevevo il caldo invito a pubblicare subito anche queste ultime, accompagnato dalle scherzosa considerazione che doveva essere un ventimigliese (il sottoscritto é pur sempre in ambito "bordigotto" considerato tale!) a svolgere un po' di spicciola divulgazione storica locale. Sorvolo su fugaci incontri, che hanno anche interrotto salutari corsette, e su scambi di email con corrispondenti lontani, relativi sempre all'argomento, per sottolineare che casualmente su quella passeggiata mi sono infine trovato a discorrere un'altra volta con il fotografo all'origine di tutta questa vicenda, che non abita esattamente dalle nostre parti, ma che, dopo avermi promesso altre immagini, mi ha finalmente concesso di citare il suo studio professionale: cosa che farò su qualche socialnetwork, a questo punto.
Ventimiglia, scorcio d'epoca dei Giardini Hanbury





Insomma, sempre più mi accorgo che mi intriga parlare di fatti curiosi e di persone simpatiche, quali tante si trovano ancora, e, certo, se possibile, anche di uomini dal vissuto significativo: a questo mi hanno portato e mi portano, credo, memorie passate e presenti attenzioni.

D'altronde, non si era proprio qui convenuto qualche tempo fa che scrivere (anche senza tante pretese) é già di per sé bello?
Una Bordighera d'antan ripresa da una collina della vicina Vallecrosia



33 commenti:

Francesco Zaffuto ha detto...

un antico bianco e nero che ci emoziona ancora
ciao

giacy.nta ha detto...

Non ti ho mai detto che dipingo ( senza tante pretese ). E' il modo che mi consente, più della scrittura, di esprimermi. Appena ho visto la foto del pescatore con la barca e le ceste sono stata tentata di prenderla come soggetto per riprodurla. Ci vorranno tempi biblici, perché sto trascurando, anche per via del blog, la tavolozza e i colori, ma...
Incantevole davvero questo post, Adriano caro!

robydick ha detto...

la penso esattamente come francesco. questi post è un piacere leggerli

marcofreccero ha detto...

Per fortuna che esiste il Web, così tutti possono conoscere questi scorci di Liguria. Che nonostante il cemento, resta una perla. Piccola magari, per questo da proteggere con più determinazione.

Tomaso ha detto...

Grazie caro Adriano di dividere con noi quei bellissimi posti, la passeggiata la conosco molto bene, la prima foto in bianco e nero ci riporta hai tempi delle foto che io sviluppato in camera oscura, era un lavoro che mi dava il senso di una quasi magia. Buona giornata caro amico.
Tomaso

Lara ha detto...

Sono posti meravigliosi. E le fotografie ne esaltano la bellezza.
Ciao Adriano,
Lara

zefirina ha detto...

che bello, quanto mi piace rivedere vecchie foto di luoghi ora cambiati e Bordighera mi ricorda i miei 18 anni quando ho lavorato lì per 2 mesi

Ernest ha detto...

ciao adriano
amo il biano e nero è come se la foto mi catapultasse proprio in quegli anni
un saluto

Zio Scriba ha detto...

Sì, scrivere è già di per sé bello. E leggerti pure...
Un abbraccio.

... daisy... ha detto...

Passavo per lasciarti il nuovo url al mio blog: www.mystrangeafterworld.blogspot.com
:-)

petrolio ha detto...

Che bei sogni che ci regali! ;)

Nicolanondoc ha detto...

Mi fa un enorme piacere rivedere questi posti cosi' belli, nonostante l'uomo, le foto in bianco e nero sono un pezzo di storia..per giunta... ti saluto;-)
ps. sono stato anni fa a Ventimiglia alta e ne ho ancora un bel ricordo, grazie:-)

Carlo ha detto...

... era pre-tattica caro Adriano anche se, in verità, un po è anche "non se ne può più!!"

Ciao Adriano e buona serata! Infatti, nonostante il tempo tiranno, ero passato a leggere anche il tuo precedente racconto ma di lasciare solo un saluto, nonostante le tante sensazioni provate, non ho avuto il coraggio!

Per fortuna, si possono fare letture come queste, "ristoratrici". La precedente "passeggiata lungo il mare" è stata, virtualmente, una benefica camminata piena di sensazioni. Anche se, è stata un'impressione, quel tratto fotografato da te nel precedente post, l'ho visto un po brullo! Le belle piante ed i bei fiori della riviera ligure?

Qua, invece, queste foto in b/n fanno sognare ma credo di averti già confidato la mia passione per "il genere"!!

Aver accostato le due foto della "passeggiata", poi, è bellissimo. Sembra di poter rivivere, in un solo istante, il cambiamento avvenuto nel tempo!

Si, credo proprio che scrivere sia bello anche se, fatto così, è "di più!!"

Alligatore ha detto...

Chiapperi che bianco e nero ...

Tina ha detto...

Ciao Adriano, l'amico Carlo mi ha anticipata, non mi resta che dirti ancora grazie per questi racconti corredati di immagini che trasportano in una dimensione umana.

Buon pomeriggio ;-))

zicin ha detto...

Caro Adriano,
belle e rare le foto che hai pubblicato e molto piacevole il tuo raccontare.
Grazie per aver condiviso questo momento.
A presto.

Stella ha detto...

Quant'è bella Bordighera, ma tanto ventosa...soprattutto la promenade.

Le foto sono pittoresche.

novalis ha detto...

Grande Adriano ☺

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

Sono "cartoline" emotivamente straordinarie con le tue parole perfette come loro colonna sonora.

A presto
Daniele

Nounours(e) ha detto...

Ciao Adriano, la Bordighera d'antan è stupenda! Come il pescatore presso la barca. Farei volentieri una passeggiata lungo la riva per respirare a pieni polmoni il buon profumo del mare.

Michele ha detto...

favolose queste foto in bianco e nero
non so perche' ma secondo me sono molto reali
sono piu' rappresentative della situazione di allora
belle
ciao Michele pianetatempolibero

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Amo particolarmente le foto d'epoca,perchè raccontano la nostra storia.Saluti a presto

TuristadiMestiere ha detto...

mi piacciono tutte, ma quella col pescatore...potrebbe essere la copertina di un bel romanzo d'altri tempi...Adriano le tue storie sono piene di fascino perché parlano del nostro passato.

Ambra dB ha detto...

Footo suggestive di un passato nemmeno così lontano, ma appartenente a un mondo irrimediabilmente scomparso. E come tale, pieno di fascino.

Sara ha detto...

Non sono mai stata a villa Hanbury, lo confesso... spero di non dovere attendere troppo per rimediare!
Sara

lasettimaonda ha detto...

Ciao Adriano, grazie per essermi venuto a trovare!
Bellissime le foto in bianco e nero, mi danno un'emozione diversa dal colore e poi mi fanno ricordare alcune foto che custodiscono i miei genitori e che riguardano il passato millennio!!
Sono foto di Sanremo, ove mia nonna possedeva un albergo nell'immediato dopoguerra ed i litorali toscani(mio padre è livornese) prima e dopo la suddetta guerra.
Vintage, come le definisci tu, piene di spunti per riflettere e spiare attraverso il buco della serratura del tempo.
Pensa che ne ho trovata una di un mio bisnonno(o trisnonno, non ricordo) in compagnia di Mascagni e di altri musicisti insigni dell'epoca!E poi tutte quelle della montagne, ancora inviolate da impianti di risalita e orde di omini multicolori, in quanto l'altro nonno, quello materno, era un appassionato di montagna, amico di famosi scalatori ed ai quei tempi andavano di pelli di foca e frutta secca!!!!
Le voci non parlano più, ma le immagini raccontano per loro!
Spero di risentirti!
Buon fine settimana!Syl

tiziana ha detto...

molto suggestive queste foto di una volta
tiziana

Costantino ha detto...

Le foto sono molto belle,e tu,come sempre,le commenti con grande maestria e copetenza.

Carmen ha detto...

Come oramai saprai adoro il B/N, con quella nsotalgica aria un po' retrò, pertanto, prendo questo tuo post come un magnifico regalo, GRAZIE Adriano!

dreamer ha detto...

belle le foto! mi hai fatto venire voglia di scattarne alcune !appena viene bel tempo mi metto all'opera ! buondì adriano!

Pupottina ha detto...

ciao Adriano
emozionanti questi foto!!!

Maraptica ha detto...

Ho sempre visto i pescatori come degli "eroi", il loro mestiere mi affascina e li penso a combattere con quella forza scura e potente che è il mare. Non so... ci vedo qualcosa di mitologico. Le foto di un tempo mi piacciono moltissimo :)

Tizyana - Azzurraa ha detto...

Molto suggestive le foto, quelle in bianco e nero, ma anche i tuoi scorci.