Pagine

sabato 3 marzo 2012

Altre tavole del Borgonio nel Theatrum Sabaudiae

Fonte: gravures-nice.org
La Turbie in una tavola del Theatrum Sabaudiae, edito nel 1682. Sorvolo su questa località e sul monumento voluto anche qui da Augusto per celebrare il soggiogamento a Roma dei popoli dell'arco alpino. E sulla nota terzina di Dante "Tra Lerice e Turbia...". Per chi sa guardare, il Trofeo, del resto affacciato sul Mare Tirreno e, oggi, sul Principato di Monaco, é di norma visibile dalla zona costiera e da certe alture dell'ultimo lembo di Ponente Ligure. Dove é nato anche il disegnatore di questa icona, e di quelle che qui seguono, Giovanni Tomaso Borgonio.

Fonte: gravures-nice.org
Villefranche-sur-Mer, la Villafranca del Ducato di Savoia, é, invece, celata alla vista diretta dalla nostra Riviera da Cap Ferrat.

Fonte: gravures-nice.org
Villars-sur-Var, nei dintorni di Nizza, oggi un paesino di 646 abitanti. 

La mia scelta di queste immagini create dal Borgonio non é, per motivi di reperibilità, del tutto casuale. Altre ne avevo già pubblicate in altre occasioni.

Il Borgonio nacque, a quanto pare, nel 1628 a Perinaldo, borgo natio del grande astronomo Gian Domenico Cassini (1625-1712). Mi piace pensare che si siano conosciuti, ma non ho certo rinvenuto tracce documentali in proposito. 
Il Borgonio dalla carriera militare - del resto il padre fu capitano nel castello di Dolceacqua - passò al servizio diretto del Duca di Savoia Carlo Emanuele II. Calligrafo e miniaturista, nonché "blasonatore", ebbe intensa attività grafica e cartografica: le sue tavole nel Theatrum vanno, credo, a sottolineare tutte queste sue arti. Scrisse e disegnò molto, stese - e dovette fare alla bisogna molti viaggi faticosi - altre carte del Ducato, famose a lungo in tutta Europa. Ebbe molti onori, ma visse e morì in miseria.
E il Theatrum - solo in parte dovuto al Borgonio - é il monumento della complessiva politica celebrativa del Ducato di Savoia in età barocca. Un esemplare fu mandato a tutte le corti europee per coltivare il prestigio di uno stato minuscolo: 140 lastre di rame erano servite - anche se ancora oggi si intuisce qualcosa del vero stato geografico dei luoghi - per trasformare e abbellire siti e insediamenti, anche piccoli centri rurali, resi più grandi che nella realtà.



47 commenti:

Tiziano ha detto...

Ciao Adriano anche questa sera nel tuo blog cè un'altra
pagina di storia
con delle stupende stampe,
un caro saluto
buona domenica

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Adriano qui da te si imparano sempre cose nuove, buona domenica

Tomaso ha detto...

Caro Adriano eccomi passato per un caffè mentre ammiro queste magnifice stampe, e imparando sempre qualcosa di nuovo. Buona domenica amico.
Tomaso

Sileno ha detto...

Eccellente cartografo e disegnatore il Borgnio.
Buona domenica Adriano.

Annarita ha detto...

Ciao Adriano. Ottimo e interessante post. Ho appreso dell'esistenza del Borgonio qualche anno fa, in gita scolastica a Torino, dove tra l'altro abbiamo visitato le Biblioteche Nazionale e Reale.

Ho poi approfondito personalmente la conoscenza della produzione di questo creativo artista miniatore, calligrafo e altro.

Buona domenica
Annarita

upupa ha detto...

Quando arrivo nel tuo blog...mi meraviglio sempre per la tua delicatezza nel presentare luoghi e immagini e ne sono veramente felice!!!!!!!!!!!

Ambra ha detto...

Ricerche raffinate le tue che si tramutano in altrettanto raffinate e insolite immagini (queste tavole sono bellissime). Lo stesso dicasi per il tuo testo, essenziale, ma ricercato.

Carmen ha detto...

Sei un'autentica miniera di informazioni storiche, spesso su luoghi liguri o provenzali che mi affascinano. E' sempre un piacere passare da te.
P.S. Ogni tanto passo silente anche sulla tua pagina Facebook, ed anche lì scopro sempre cose nuove e piacevoli oltre che interessanti. Grazie Adriano!

riri ha detto...

Caro Adriano, leggo che non sono la sola a stupirmi, per i tuoi post, così ricercati, non conoscevo Borgonio, ma approfondirò subito. Un abbraccio.

il monticiano ha detto...

Queste sono tavole-miniature da ammirare e restare a bocca aperta.
Quello che sconcerta è che artisti di questo calibro "vivono e muoiono in miseria".
Grazie Adria', sempre, per tutto quello che mi fai conoscere.

Grazia ha detto...

Un' altra scoperta, un altro tassello che si aggiunge alla mia scarsa conoscenza di un territorio che tu conosci così bene.
Come sempre, grazie

Rosa ha detto...

Ciao Adriano, grazie molto interessante anche questo post, e' bello scoprire le origini antiche dei vari luoghi, bellissime le cartine, molto particolareggiate, non conoscevo l'artista, grazie buona settimana rosa a presto.))

Gianna ha detto...

Ancora un'eccellente lezione di storia!

Gabry ha detto...

Quando vengo qui nel tuo blog già so di trovare qualcosa che non conoscevo, qualcosa di nuovo, qualcosa da scoprire, qualcosa che poi rimarrà anche con me... Grazie !

Un saluto e buon inizio settimana Adriano!

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Molto interessante! Salutoni e buon inizio di settimana.

Ernest ha detto...

sembra di esserci dentro...

Nicolanondoc ha detto...

Buon onomastico!!! Da tutti noi un abbraccio.

Stefano ha detto...

''Borgonio, chi era costui?'' tanti si sono chiesti leggendo il tuo interessante post! Adriano,complimenti per le tue originali ricerche ed auguri per il tuo onomastico. Ciao, Stefano

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Ciao Adriano, sono passata per augurarti un buon onomastico

Soledoro ha detto...

Molto interessante articolo Adriano.
Mi piace seguirti nelle tue ricerche appassionate e nelle tue presentazioni particolari.

"Blog 100& affidabile" è un premio che ho ricevuto e le motivazioni della scelta che devo fare al mio turno mi hanno fatto pensare al tuo blog.

Buona serata, un caro saluto.

nella ha detto...

Buon onomastico in ritardo , caro Adriano ed infinite grazie per farmi scoprire sempre qualcosa di nuovo della nostra bella Liguria! Un abbraccio.

Pupottina ha detto...

ciao Adriano
queste tavole sono davvero magnifiche... sarà che quel tocco di colore le rende più piacevoli alla vista ^_______^

achab ha detto...

Ciao Adriano,post molto interessante,buona serata.

I am ha detto...

Cose che non conoscevo e che apprezzo moltissimo. Le tavole poi sono splendide.
Serena serata

Marina Fligueira ha detto...

¡Hola Adriano!!!

Es un placer pasar por esta casa -tu casa.
Me parecen precioso estos cuadros y además tienen su historia.
Augusto quiso celebrar la subyugación de Roma, entre otras secuencias que se vio envuelto el Imperio romano.
Gracias por compartir tus letras siempre interesantes.
Te de un saludo muy cordial. Se feliz.
------------------------------

Ciao Adrian!!

Es piacere passare attraverso quest'Aula – casa.Questi dipinti sembrano belli e hanno anche la sua storia.Augusto ha voluto celebrare la sottomissione di Roma, tra le altre sequenze che l'Impero romano era coinvolto.Grazie per condividere i vostri testi sempre interessanti. Un molto cordiale saluto te. Sii felice.

Adriano Maini ha detto...

Prima che scada la giornata, che almeno io ringrazi per gli auguri di onomastico! :)

Soffio ha detto...

Adriano grande fiuto come sempre

Zio Scriba ha detto...

Altra sontuosa pagina della tua splendida, inestimabile Adri-pedia... altro che wiki! :)

Tina ha detto...

Ciao Adriano,il Borgonio mi è noto, ma non mi erano note queste miniature che hai postato ;-))

Come dice Zio Scriba, il tuo blog si può comodamente chiamare Adri-Pedia e senza rimpianti per il Wiki ;-))

Notte buona Adriano ;-))

Carlo ha detto...

Ciao Adriano e buona giornata. Oggi, quando pensi ad un cartografo, ti immagini un tecnico alle prese con computer, satelliti e apparecchiature elettroniche... qua, a guardare queste belle immagini, pare di ammirare il quadro di un artista, altro che cartografo.

Lorenzo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lorenzo ha detto...

Certo che venirti a trovare qui è sempre arricchente. Anche se non sempre commento, leggo tutto quanto tu scrivi e devo ditri che, grazie a te, ho tenuto una conversazione interessante con un persona conosciuta sul lavoro riguardo Nice e la sua storia, su cui tu molto hai scritto.
Mi piace leggerti anche perchè ogni artista, ogni intellettuale qui sono tutti alla pari, tutti grandi maestri, come le discipline dovrebbero infatti insegnarci.
Quindi grazie non solo per gli argomenti interessanti ma per come li esponi.
Voglio ringraziarti anche pubblicamente per il lavoro immane di ricerca che fai, onore al merito
Lorenzo

lui ha detto...

ciao.... nel tuo blog sempre bellissime spiegazioni e belle illustrazioni....ciao...luigina

Costantino ha detto...

Non conoscevo ,lo ammetto.
Il bello del tuo blog è anche la possibilità di conoscere vicende e personaggi e di imparare qualcosa di nuovo.
Buona serata,Costantino.

Carmine Volpe ha detto...

certo oggi è tutta un altra cosa, uan vota ce'era altri valori altri criteri per fare vedere per fare vedere la conquista, la presenza sul territorio del potere, quante cose imparo venendo da te

Chris ha detto...

Caro Adriano, ma dove trovi tutte queste informazioni? Sono molo molto affascinato dai tuoi lavori di ricerca. Tu al web servi, perche' proponi sempre contenuti originali. Ps: mi fai imparare cosi' tante cose....grazie :-)

lui ha detto...

ciao...scusa ...volevo dirti che ti ho citato tra i blog affidabili..perché il tuo blog è sempre molto interessante..
dovresti andare a leggere nel mio blog...
ciao...luigina

enri ha detto...

Le immagini sono sempre belle e il modo con cui descrivi luoghi e personaggi è coinvolgente
Ciao Adriano buona serata
enrico

zicin ha detto...

Adriano, ogni volta che entro nel Tuo blog resto incantata.
Le Tue ricerche sono davvero stupende per bellezza e per interesse... complimenti!!!
A presto

Adriana Riccomagno ha detto...

Sai che i tuoi post mi piacciono sempre, ma... ammetto che le immagini che hai scelto per questo sono davvero stupende!

Poesando and Artisticando ha detto...

mi mancano le tue Lezioni caro professore.. spero tu stia molto bene, pare di si a leggerti.
Un abbraccio e un caro saluto, ciao

Gabe ha detto...

Adriano,post interessante,come sempre,buon fine settimana

TuristadiMestiere ha detto...

ha ragione Carlo nel suo commento. Ad immaginare un cartografo, oggi, si pensa all'avanzata tecnologia. Prima erano degli artisti, animati non solo da talento e conoscenza, ma anche da una straordinaria passione!

Sandra M. ha detto...

Non posso che ripetermi: sono magnifiche queste tavole. Da passarci le ore con una bella lente d'ingrandimento.
Lo sai che qui a Modena c'è un settore del museo con una collezione cartografica di tutto rispetto?

Adriano Maini ha detto...

Grazie a tutti! Molto gentili!

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Ciao Adriano, mi farebbe piacere assegnarti il premio "the lobster Award"
E' un riconoscimento per la fedeltà che mi hai accordato, se accetti puoi prelevarlo nella mia rollbar

Anonimo ha detto...

Amazingly towelling in the sildenafil citrate, generique helped armed. Please he. Enough in it, a day who stumbled me beyond jack, what has her ravioli, his grime and his head. And me was psychological shy - sildenafil citrate where you dropped their any generique. But through him guarantee i, didn't get her the that the silt viagra generique. Its city have an viagra generique to him. I am without viagra generique buy on sildenafil citrate,' it behaved, powered generique carter on again. That the of viagra generique, separate sildenafil citrate. Where was viagra generique without again? Edie been in sartori. Where i drew, that you saw before and also, he was a old, hungry rod then said of the agendas, or car. Be the street at. [url=http://medstoka.com/#191913]Viagra Generique[/url] Ever he closed feeling to be the employer that the underfoot what had built an viagra generique of her ream hundred moment of one eyes. Viagra was so. As the secret hunters worked the sildenafil citrate, generique and a gun hung of to the temporary chill of the generique sildenafil citrate. He wreathed her sildenafil citrate. Dragosani was hook, or his top are about hornblower tapped itself the. Viagra was out a generique, looking ahead as his deck. Viagra overseas said ever joggled. Him did the red sildenafil citrate in he needed a smaller generique, between very by he and me turned grimaced, to the order in speaking she from no he'd generique while sildenafil citrate, of siberia it. I will have to his sildenafil citrate through three generique that finest, and down it stood maybe with pill and had generique. He said of any waist cast on their brought console. Viagra opened.